Ricerca nella pagina:
 
TLIon - Tradizione della letteratura italiana online
Home » Banca dati » Indice degli incipit e degli explicit

Indice degli incipit e degli explicit

tutti incipit explicit Tipologia testuale: prosa poesia
a
Amor sí vuole, e par-li
ch'i' 'nogni guisa parli
e ched i' faccia un detto,
che sia per tutto detto
ch'i' l'aggia ben servito.
Di lor più il fatto isveglia,
né ma' per suon di sveglia
né per servir ch'e' faccia
no 'l guarda dritto in faccia
b
c
Ciaschuno huomo a chuy Dio ha dato ragione et intendimento si die apenare che non guasty il tenpo

e poy si mise quello serpento a la mamella mancha per me 'l chuore, e chusì moriò. Amen

Conciossiacosach'io Cato pensasse nell'animo mio
La brevità del senno lo fece fare, e fecili a due a due congiungere
Conciossiacosaché io Cato pensi nell'animo mio
la brevità del mio brieve senno me gli ha fatti congiugnere a due a due
d
e
È
e
Efficace la frase. Voi non lo conoscevate, onorevole Depretis, il ventre di Napoli. Avevate torto, poiché voi siete il governo e il governo deve sapere tutto.
Fra le belle e buone città d'Italia, Napoli è la più gentilmente bella, la più profondamente buona. Non la lasciate povera, sporca, ignorante, senza lavoro, senza soccorso: non distruggete, in lei, la poesia d'Italia.
f
Franciscus senior avus tuus
nihil tibi nisi te ipsum videri defuisse
Fu proverbejo de chille stascioniato, de la maglia antica, che chi cerca chello che non deve trova chello che non vole e chiara cosa è che la scigna pe cauzare stivale restaie 'ncappata pe lo pede, come soccesse a na schiava pezzente, che non avenn
Taddeo, che da le lagreme de Zoza e da lo selenzio de la schiava, ch'era ammotuta, comprese e pescaie la verità de lo fatto; e, facenno a Lucia tale lavata de capo che non se saria fatto a n'aseno, fattole confessare de vocca propia sto trademiento
g

Grande contenzione fu appo gli antichi in sapere

e alqunj che lloro medesimi uccisono coy propij stilj lo fedirono
i
Il pedantismo è stato, ed è tuttora l'Idra più micidiale della vera Letteratura. L'ha egli talmente per più Secoli dominata che tuttocchè fussesi in tutti i suoi rami mostrata sotto la brutta maschera di questo mostro fa
Non è egli questo il vero punto di veduta, sotto di cui de' esser considerato questo punto di storia presente della nostra Patria Letteratura? Se è così non sò per qual ragione non abbiano ad arrossire de' loro furiosi trasport
Incomencia el libro extracto da Salustio historiographo e Lucano summo poeta oue narra de le prodece e officij de li Nobili Antiqui e virtuosi Romani
Qui finisse il Libro Singulare Nominado Cesariano sumado in parte de Salusti e de Suetonio e de Lucano con Juliano e altri grande historiographi e Summi Poeti
Io Cato pensando nell'animo
la brevità del senno me li fe' congiungere a due a due
Io ho deliberato di scrivere, e secondo le mie forze, e il mio talento lo potranno, illustrare la natura, e le qualità della Moneta, o sia di que' metalli, che le nazioni culte, come un equivalente d'ogni altra cosa usano di prendere, e dare [...]
Perciò non mi pare potersi più sostenere il detto del nostro antico Poeta;
Che l'antico valor
Negl'Italici cuor non è ancor morto;
ma dubito che finalmente, datasi pace, non s'abbia a cominciare a dire, che
l
La necessità obbligò l'Uomo ad inventare le arti: la ragione gli fece rinvenire le scienze: l'ingeno gli aperse i floridi campi delle lettere amene.
Avete comodo? profittatene, e rendetevi utile. Avete talenti? usategli in bene, e non per fare la vergogna vostra, e l'inquietudine degli altri. Avete carattere, e carattere venerando? non vogliate nè prostituirlo, nè obbligare alcuno di cre
m
n
Nostro Signore Dio stabilio lo mondo e sottomiselo a la subiezione d'Adam nostro primo padre
E così morì Cleopatra e questo ène el suo ultimo fine. Laus Deo. Amen
o
Omnium hominum, quos ad amorem veritatis natura superior impressit, hoc maxime interesse videtur, ut, quemadmodum de labore antiquorum ditati sunt, ita et ipsi posteris prolaborent, quatenus ad eis posteritas habeat quo ditetur.
Illa igitur reverentia Cesar utatur ad Petrum qua primogenitus filius debet uti ad patrem; ut luce paterne gratie illustratus virtuosis orbem terre irradiet, cui ab Illo solo prefectus est, qui est omnium spiritualium et temporalium gubernator.
p
q
r
ruppero et passarono per lo meço di loro
Et altro modo si tene navigando nello stricto mare altro nel grande mare d'Ingliterra
s
t
Tra tutti gli amori terreni niuno certamente è più lodevole, più onesto, quanto quel della Patria.
Parvum parva decent. Mihi jam non regia Roma,
Sed vacuum Tibur placet, aut imbelle Tarentum;
Gaudentem parvisque sodalibus, & lare certo,
Et ludis, & post decisa negotia, Campo.
Metiri se quemque suo modulo, ac pede verum e
u
v
Vuie, che ssite ommo e quarto, e parente a chiochiaro: vuie che co la famma vosta jate da lo Nasamune a lo culo de lo munno: vuie, che site accossì doce ed azzeccuso, che ve potite chiammà lo franfellicco de le commertaziune [...]
Si quarche vota so ghiuto pe ve cellecà, e v'aggio sceccato, non credite ca v'aggio voluto perdere lo respetto, pocca vuje sarrite sempe lo masto mio, e da scolariello vuosto craje faccio dicere ca se proibesce sto libretiello, pe nne vennere cchi&
y
[